Il "lucchetto a frase"

Le prime due parti del gioco formano frase. Nell'esempio di Raffaele Aragona il diagramma numerico è (7,8 = 5): la prima strofa dà luogo ad una frase costituita da due parole (di 7 e di 8 lettere), la seconda strofa invece definisce il "totale" (di 5 lettere).

CITTA'

Può parere talvolta

E' amaro il destino
che la vita riapra le braccia, a sapere lo scorrere lento
dischiuda i cancelli di ferro nel tortuoso corso dell'esistenza,
e sospinga pur se la vita comincia
al libero sole del mondo sulle vette più alte, dorate,
ricordato soltanto e a mala pena. e ha un dolce sapore.
Ma il male ritorna di nuovo. E' amaro il destino,
E' triste il destino che incombe: nonostante si speri
un giorno tutto poteva anche veder di lilla colorato il cielo
essere condizionato, o stare dinanzi a bianche scogliere
ora non v'è scampo. e guardare
Perché colpire più a fondo una sagena o una scorticaria
rigettando nel buio più pesto? che calansi in mare al canto del gallo:
E' il destino degli uomini giusti (ma sono lontane;
che operano per una causa, vicino, solo un porto artificiale).

per un processo evolutivo.

E' amaro il destino;
La sferza degli anni per essere meno infelici
ritorna a pesare sul capo si dice ch'è azzurro il destino,

logicamente meditante

più grande, tra i fiumi di champagne,
ad un desiderio d'evasione: sulle sponde di un letto,
la Capitale è la morte. ove si è fatto spensierati l'amore.