Antonio Malatesti

Antonio Malatesti (Firenze, 1610-1672), autore dall'ingegno vivace ed estroso l'enigmografo di maggior rilievo del secolo. Questo uno dei suoi sonetti enigmatici:

Quel ch'io ho detto e ridico, ridirollo,
se non basta una volta, quattro, e cento,
che sebbene alle volte io so ch'io mento,
non vo' disdirmi, se n'andasse il collo.
Legato s, che dar non posso un crollo,
son da una parte, e pesto anco mi sento;
e se tagliommi un marzal strumento,
ben vedere alle margini farollo.
Una ferina spoglia addosso porto,
e muto faccia ognor s'io son guardato,
ed ho il mio fine innanzi ch'io sia morto.
Il nome tengo di chi mi ha creato,
e s'egli in farmi non fu bene accorto,
senz'andare all'inferno io son dannato.